top of page

Singapore

Singapore, uno stato insulare nel sud-est asiatico, si trova al confine meridionale della penisola malese, tra la Malesia e l'Indonesia. Le sue lingue ufficiali sono inglese, malese, cinese e tamil e la valuta è il dollaro di Singapore (SGD).

IVA
15%

CIT
17%

SSC
37%

CIT = Corporate Income Tax - corrispondente all'IRPEG

SSC = Social Security Contribution - corrispondente alla Contribuzione Sociale (Dipendente + Datore di Lavoro)

Economia

Singapore è uno dei paesi più prosperi del mondo, con forti legami commerciali internazionali (il suo porto è uno dei più trafficati al mondo in termini di tonnellaggio movimentato) e con un prodotto interno lordo (PIL) pro capite paragonabile o superiore a quello di molte nazioni del mondo e dell'Europa occidentale.

Singapore ha un’economia di libero mercato altamente sviluppata e di successo. L’economia dipende fortemente dalle esportazioni, in particolare di prodotti informatici e farmaceutici, nonché da un vivace settore dei servizi finanziari.

Nel lungo termine, il governo mira a stabilire un nuovo percorso incentrato sull’innovazione e sulla creazione di valore. Singapore ha attratto importanti investimenti nella produzione farmaceutica e di tecnologia medica e continuerà a imporsi come centro finanziario e tecnologico del Sud-est asiatico.

Image by Pierpaolo Lanfrancotti

Fiscalità

 

La tassazione delle persone fisiche

Il reddito è imponibile quando matura o deriva da Singapore, indipendentemente dal fatto che l'individuo sia residente o meno a Singapore. Il reddito derivante da fonti esterne a Singapore è imponibile solo se ricevuto a Singapore da un individuo residente attraverso una società di persone a Singapore.

Le persone residenti hanno diritto a determinati sgravi e detrazioni personali e sono soggetti ad aliquote fiscali progressive che vanno dallo 0% al 22% (24% dal 2024). I soggetti non residenti non hanno diritto a sgravi e detrazioni personali e sono soggetti ad un'imposta forfettaria pari al 22% (24% del 2024). A titolo di agevolazione, il reddito da lavoro dipendente dei non residenti è tassato al livello più alto tra l'aliquota forfettaria del 15% o le aliquote graduate dei residenti con sgravi personali. Tale agevolazione non si applica agli amministratori non residenti.

Il reddito imponibile di una persona fisica residente (dopo la compensazione di sgravi e detrazioni personali) è soggetto all'imposta sul reddito ad aliquote progressive. Di seguito sono riportate le aliquote attuali per il 2024 (sui redditi del 2023):

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le persone fisiche non residenti sono tassate con un'aliquota forfettaria del 22% (24% dall'anno 2024), ad eccezione del reddito da lavoro dipendente che è tassato con un'aliquota forfettaria del 15% o con aliquote per residenti con sgravi personali, a seconda di quale dei due produca un'imposta più elevata. La remunerazione di un amministratore non residente non si qualifica per l’aliquota ridotta e la ritenuta fiscale (WHT) al 22% (24% dall’anno 2024) deve essere detratta dalla remunerazione pagata all'amministratore non residente.

La contribuzione sociale

Fondo Centrale di Previdenza (CPF)
Il CPF è il sistema pensionistico nazionale di Singapore. I contributi sono pagabili solo dai cittadini di Singapore e dai residenti permanenti di Singapore (ovvero SPR ottenuti tramite le norme sull'immigrazione). I datori di lavoro e i dipendenti contribuiscono rispettivamente con il 17% e il 20% della retribuzione mensile ordinaria, fino a un tetto di reddito di 6.000 SGD. I rispettivi contributi massimi sono quindi rispettivamente di 1.020 SGD e 1.200 SGD al mese. Le tariffe sono applicabili ai singaporiani e agli SPR (dal terzo anno in poi) di età pari o inferiore a 55 anni.

Tali aliquote si applicano anche alle retribuzioni aggiuntive (es. tredicesima), fino ad un contributo massimo di:

  • la retribuzione aggiuntiva effettiva se la retribuzione ordinaria annuale non supera il tetto salariale ordinario di 72.000 SGD e la retribuzione totale non supera il contributo massimo di 102.000 SGD

  • la differenza tra il contributo massimo di 102.000 SGD e la retribuzione ordinaria annua se la retribuzione totale supera il contributo massimo di 102.000 SGD ma la retribuzione ordinaria annua non supera il tetto salariale ordinario di 72.000 SGD, oppure

  • il minore tra la differenza tra il contributo massimo e il tetto salariale ordinario (102.000 SGD - 72.000 SGD) o il salario aggiuntivo effettivo se il salario ordinario annuo supera il tetto salariale ordinario di 72.000 SGD.

Si applicano tariffe ridotte per i dipendenti che guadagnano meno di 750 SGD al mese, nonché per quelli di età superiore a 55 anni, anche se tali tariffe verranno gradualmente aumentate.

Il tetto del reddito sarà aumentato in quattro fasi entro il 2026: a 6.300 SGD dal 1° settembre 2023, 6.800 SGD dal 1° gennaio 2024, 7.400 SGD dal 1° gennaio 2025 e 8.000 SGD dal 1° gennaio 2026. Il tetto salariale ordinario annuo e i contributi mensili massimi per datori di lavoro e dipendenti verrà aumentato di conseguenza, tuttavia il tetto salariale annuo (comprendente il salario ordinario e quello aggiuntivo) rimarrà a 102.000 SGD.

I cittadini stranieri e i loro datori di lavoro non possono versare i contributi CPF. I dipendenti stranieri che diventano residenti permanenti a Singapore, e i loro datori di lavoro, possono contribuire a tariffe ridotte per i primi due anni.

Previdenza Complementare Supplementare (SRS)
L'SRS è un programma volontario volto a incoraggiare i dipendenti e i lavoratori autonomi a risparmiare per la pensione oltre ai risparmi CPF. L'importo massimo da versare è soggetto a un limite di reddito di 102.000 SGD. I datori di lavoro sono autorizzati a contribuire ai conti SRS dei propri dipendenti, con un'aliquota del 15% sino ad un massimo di 15.300 SGD se cittadini di Singapore o residenti permanenti, e del 35% sino ad un massimo di 35.700 SGD se non residenti.

I dipendenti saranno tassabili su questi contributi versati dal datore di lavoro, ma avranno diritto a corrispondenti sgravi fiscali.

La tassazione delle persone giuridiche

Le società (residenti e non residenti) che svolgono un'attività a Singapore sono tassate sul reddito di origine singaporiana e sul reddito di origine estera quando viene rimesso o ritenuto a Singapore. I non residenti sono soggetti alla ritenuta alla fonte WHT su determinati tipi di reddito (ad esempio interessi, royalties, commissioni per servizi tecnici, affitto di beni mobili) laddove si ritiene che questi siano generati o provengano  da Singapore.

L’imposta sul reddito delle società è imposta ad un’aliquota forfettaria del 17%.

Sono disponibili un'esenzione fiscale parziale e un'esenzione fiscale di avvio di tre anni per le start-up qualificate.

Singapore adotta un sistema fiscale monistico, in base al quale tutti i dividendi pagati dalle società residenti a Singapore sono esenti da imposte una volta distribuiti agli azionisti.

Imposta sulle Valore Aggiunto

Forniture effettuate a Singapore e importazione di merci
La Good and Service Tax (GST) viene addebitata all'8% sulla fornitura di beni e servizi effettuata a Singapore da un soggetto passivo nel corso o nel proseguimento della propria attività e sull'importazione di beni a Singapore. L'aliquota è stata aumentata al 9% il 1° gennaio 2024.

Le uniche esenzioni dalla GST sono i servizi finanziari, la vendita o l’affitto di immobili residenziali, la vendita di token di pagamento digitale e l’importazione e la fornitura locale di metalli preziosi da investimento. L’aliquota zero si applica solo all’esportazione di beni e servizi internazionali (a determinate condizioni).

Sono disponibili agevolazioni sulle importazioni (ad esempio il programma per i principali esportatori, il programma per produttori a contratto e commercianti approvati) per alleviare l'onere del flusso di cassa delle imprese registrate GST.

La registrazione GST è richiesta se un'azienda effettua forniture imponibili superiori a 1 milione di SGD per un periodo di 12 mesi. La registrazione volontaria è consentita se le forniture imponibili sono inferiori alla soglia di registrazione, a determinate condizioni. Un'azienda può richiedere rimborsi d'imposta sugli acquisti e sulle spese dopo la registrazione GST a condizione che siano soddisfatte le condizioni dell'imposta sugli acquisti prescritte.

Regime di registrazione dei venditori esteri
Il regime di registrazione dei venditori esteri comporta la tassazione delle forniture business-to-consumer (B2C) di servizi remoti (ovvero servizi digitali e servizi non digitali) e di beni importati di basso valore. Esistono definizioni specifiche per servizi a distanza e beni importati di basso valore.

In base al regime di registrazione dei fornitori esteri, i fornitori residenti al di fuori di Singapore sono tenuti a registrare, addebitare e contabilizzare la GST sulle forniture di servizi remoti e sulle merci importate di basso valore fornite a clienti non registrati GST a Singapore. A determinate condizioni, gli operatori locali ed esteri dei mercati elettronici possono anche essere considerati fornitori delle forniture effettuate dai fornitori esteri attraverso questi mercati.

I fornitori esteri che forniscono beni importati di basso valore e servizi remoti a clienti registrati a Singapore non GST superiori a 100.000 SGD in un periodo di 12 mesi e hanno un fatturato annuo globale di almeno 1 milione di SGD sono tenuti a registrarsi per la GST a Singapore.

Reverse Charge
L'inversione contabile si applica alle imprese locali soggette a restrizioni sull'imposta a monte a causa dell'effettuazione di determinate forniture esenti o dello svolgimento di attività non commerciali. Se queste aziende sono registrate per la GST, sono tenute a contabilizzare autonomamente la GST sui loro acquisti di servizi importati nell'ambito di acquisti effettuati da fornitori di servizi esteri e sui loro acquisti di beni importati di basso valore. Queste imprese possono, a loro volta, richiedere la detrazione della GST contabilizzata come imposta a monte, soggetta alle normali regole per il recupero dell'imposta a monte.

Se queste imprese non sono registrate per la GST, hanno l'obbligo di registrazione ai sensi delle regole dell’inversione contabile se i loro acquisti di servizi e di beni importati di basso valore superano 1 milione di SGD in un periodo di 12 mesi.

Cartel20.jpg

LA NOSTRA PRESENZA A SINGAPORE

La nostra sede di Singapore può contare sul supporto di uno studio di Commercialisti e Revisori fondato nel 2000 composto da 2 Partners oltre a uno staff di 10 persone che operano quotidianamente negli ambiti della revisione, elaborazione delle buste paga, contabilità, assistenza fiscale e compliance. 

Necessiti di supporto a Singapore?

 
Contattaci

0363 360254

info@studio-bcs.com

Persona Controllo del telefono
bottom of page