top of page

Cina

La Repubblica popolare cinese, comunemente conosciuta come Cina, è uno dei paesi più popolosi del mondo, con oltre 1,3 miliardi di persone. Situata nell’Asia orientale lungo la costa dell’Oceano Pacifico, la Cina è uno dei paesi più grandi al mondo per superficie. La capitale della Cina è Pechino e la lingua ufficiale è il cinese mandarino.

IVA
13%

CIT
25%

SSC
38,7%

CIT = Corporate Income Tax - corrispondente all'IRPEG

SSC = Social Security Contribution - corrispondente alla Contribuzione Sociale (Dipendente + Datore di Lavoro)

Economia

Per secoli, la Cina è stata una civiltà leader, superando il resto del mondo nella tecnologia, nelle arti e nelle scienze. Dopo la seconda guerra mondiale, i comunisti, sotto Mao Zedong, istituirono un sistema socialista. Dopo il 1978, il successore di Mao, Deng Xiaoping, e altri leader si concentrarono sullo sviluppo economico orientato al mercato, e la Cina iniziò a generare una crescita significativa e costante negli investimenti, nei consumi e negli standard di vita.

Da allora, la Cina ha generalmente attuato le riforme in modo graduale. Poiché il suo ruolo nel commercio mondiale è cresciuto costantemente, anche la sua importanza per l’economia internazionale è aumentata rapidamente. La Cina è anche la più grande nazione commerciale del mondo, il più grande esportatore e il secondo importatore di beni. Una pietra miliare è stata raggiunta a metà del 2010, quando l'economia cinese è stata valutata 1,33 trilioni di dollari ed è diventata la seconda economia più grande del mondo, superando il Giappone e seconda solo a quella degli Stati Uniti.

La crescita della Cina deriva sia da ingenti investimenti statali nelle infrastrutture e nelle industrie pesanti, sia dall’espansione del settore privato nelle industrie leggere.

Le esportazioni sono state il principale motore economico della Cina, ma a partire dalla crisi finanziaria globale del 2008, che ha gravemente colpito i mercati internazionali dei prodotti di esportazione cinesi, il governo cinese ha spostato l’attenzione per stimolare gli investimenti e i consumi nei mercati nazionali.

Image by Zhou Xian

Fiscalità

 

La tassazione delle persone fisiche

I residenti sono generalmente soggetti all’imposta sul reddito individuale cinese (IIT) sul loro reddito mondiale. I non residenti sono generalmente tassati in Cina solo sul reddito prodotto in Cina.

In Cina una persona fisica viene tassato sul proprio reddito per categoria. La legge cinese sull'IIT raggruppa il reddito personale in 9 categorie:

  1. Redditi da lavoro dipendente (ovvero salari e stipendi).

  2. Retribuzioni per le (altre) prestazioni lavorative.

  3. Compensi dell'autore.

  4. Diritti d'autore.

  5. Redditi d'impresa.

  6. Interessi, dividendi e distribuzione degli utili.

  7. Entrate da affitti e locazioni.

  8. Proventi da trasferimenti di proprietà.

  9. Redditi accessori.

Ciascuna categoria di reddito ha le proprie aliquote fiscali, detrazioni consentite, ecc.

Per i residenti, il reddito da lavoro dipendente, la remunerazione per i servizi di lavoro, la remunerazione dell'autore e i diritti d'autore sono combinati come "reddito complessivo" ai fini del calcolo fiscale aggregato su base annuale. I redditi delle altre categorie vengono tassati separatamente per categoria o per transazione su base mensile.

Per i non residenti, il reddito di ciascuna delle 9 categorie viene tassato separatamente su base mensile o sulla transazione.

ALIQUOTE PER I RESIDENTI

Per i residenti, il calcolo dell'IIT sul reddito complessivo annuo si basa su aliquote fiscali progressive (vedere Tabella I di seguito) utilizzando la seguente formula:

(Reddito imponibile annuo x Aliquota fiscale) - Deduzione base

 

 

ALIQUOTE NON RESIDENTI

Per i non residenti, l'IIT sul reddito da lavoro dipendente, sulla remunerazione per i servizi di lavoro, sulla remunerazione dell'autore e sui diritti d'autore è calcolato per ciascuna categoria su base mensile o transazionale alle aliquote fiscali progressive riportate di seguito.

 

 

 

 

 

 

 

 

Aliquote dell'imposta sul reddito delle imprese
I redditi percepiti da individui provenienti da imprese private, imprese individuali o società di persone sono generalmente soggetti all'IIT con aliquote progressive dal 5% al ​​35%, come segue:

 

Aliquote fiscali per gli altri redditi personali
Sulle restanti categorie di reddito, compresi redditi accessori, redditi da locazione, interessi attivi, dividendi e plusvalenze, viene applicata un'aliquota forfettaria del 20%, salvo specifica riduzione da parte del Consiglio di Stato.

La contribuzione sociale

I contributi previdenziali ai fondi pensione, ai fondi sanitari, ecc. sono obbligatori per i dipendenti cinesi. A partire dal 15 ottobre 2011, gli individui stranieri in possesso di un permesso di lavoro cinese per lavorare in Cina sono tenuti a versare i contributi di previdenza sociale in relazione a pensione, assistenza medica (inclusa la maternità), disoccupazione e infortuni sul lavoro secondo la legge cinese sulla previdenza sociale. Le aliquote mensili dei contributi previdenziali del datore di lavoro e del dipendente, i massimali applicabili, ecc. sono regolati dalle norme locali, che possono variare a seconda delle giurisdizioni. Ad esempio, le aliquote contributive e i massimali applicabili ai cinesi locali a Shanghai, Pechino e Guangzhou sono i seguenti:

Nota

Le tariffe e i massimali sono validi a partire dal 31 dicembre 2023 e sono soggetti a modifiche in conformità alle normative locali.
La base contributiva è normalmente limitata al 300% dello stipendio medio della regione/città dell'anno precedente e viene adeguata annualmente o in base alle necessità.
Il datore di lavoro è obbligato a trattenere mensilmente i contributi sociali applicabili dei dipendenti dalla busta paga per il pagamento successivo, insieme ai contributi del datore di lavoro, alle autorità locali competenti.

La tassazione delle persone giuridiche

Le imprese fiscalmente (TRE) sono soggette all'imposta sul reddito delle società (CIT) sul loro reddito mondiale. Un soggetto non-TRE che non ha sede o stabile organizzazione in Cina è tassato solo sul reddito prodotto in Cina. Un soggetto non-TRE con una sede o un luogo in Cina dovrà pagare la CIT sul reddito derivato da tale stabilimento o luogo da fonti in Cina, nonché sul reddito derivato al di fuori della Cina che è effettivamente collegato a tale stabilimento o luogo.

Secondo la legge CIT, l’aliquota fiscale standard è del 25%.

Un'aliquota CIT più bassa è applicabile ai seguenti settori/industrie su base nazionale:

  • Le imprese nuove/high tech qualificate hanno diritto a un'aliquota CIT ridotta del 15%. Un'impresa deve soddisfare una serie di criteri prescritti ed essere soggetta a una valutazione per potersi qualificare come impresa nuova/ad alta tecnologia.

  • Le imprese di software chiave designate incoraggiate e le imprese di progettazione di circuiti integrati (IC) incoraggiate hanno diritto a un'aliquota CIT ridotta del 10% dopo i primi cinque anni di esenzione CIT.

  • Le imprese qualificate di servizi tecnologicamente avanzati hanno diritto a un'aliquota CIT ridotta del 15%. Un'impresa deve soddisfare una serie di criteri prescritti ed essere soggetta a una valutazione per qualificarsi come impresa di servizi tecnologicamente avanzati.

  • Per le piccole imprese qualificate e a basso profitto, il reddito imponibile annuo fino a 3 milioni di yuan renminbi (CNY) è soggetto a un'aliquota CIT effettiva del 5% dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2027.

  • Le imprese qualificate impegnate nella prevenzione e nel controllo dell'inquinamento hanno diritto a un'aliquota CIT preferenziale ridotta del 15% dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2027.

Un'aliquota CIT più bassa è disponibile in regioni specifiche per settori/industrie specifici come segue:

  • Dal 1° gennaio 2011 al 31 dicembre 2030, le imprese incoraggiate nelle regioni occidentali hanno diritto a un'aliquota CIT preferenziale ridotta del 15%.

  • Dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2025, le imprese incoraggiate stabilite nella zona di cooperazione industriale dei servizi moderni di Qianhai Shenzhen-Hong Kong con sostanza operativa hanno diritto a un'aliquota CIT ridotta del 15%.

  • Le imprese incoraggiate stabilite nella zona di cooperazione intensiva Guangdong-Macao a Hengqin con sostanza operativa hanno diritto a un'aliquota CIT ridotta del 15%.

  • Dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2025, le imprese incoraggiate stabilite nella zona sperimentale globale di Pingtan con sostanza operativa hanno diritto a un'aliquota CIT ridotta del 15%.

  • Dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2024, le imprese incoraggiate registrate nel porto di libero scambio di Hainan e con sede operativa nel porto di libero scambio di Hainan hanno diritto a un'aliquota CIT ridotta del 15%.

  • Dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2026, le imprese incoraggiate registrate nelle aree sperimentali di Nansha (che coprono 23 chilometri quadrati) con sostanza operativa hanno diritto a un'aliquota CIT ridotta del 15%.

  • Dal 1° gennaio 2020, le imprese qualificate impegnate in attività sostanziali di produzione o di ricerca e sviluppo in settori chiave, quali circuiti integrati, intelligenza artificiale, biomedicina, aviazione civile, ecc., nella nuova area di Lingang della zona pilota di libero scambio di Shanghai hanno diritto a un aliquota CIT ridotta del 15% per cinque anni a partire dalla data di costituzione.

Imposta sul Valore Aggiunto

Sono soggette ad IVA le vendite e le importazioni di beni, la prestazione di servizi e la vendita di beni immateriali e immobili. Per i contribuenti IVA generali, l’IVA sugli acquisti può essere detratta dall’IVA sulle vendite.

Le aliquote IVA applicabili per i contribuenti IVA generali dal 1° aprile 2019 sono riportate nella tabella seguente:

I contribuenti che hanno diritto all'aliquota zero di cui sopra, generalmente possono avere diritto a un credito o al rimborso dell'IVA pagata a monte.

L'aliquota di rimborso IVA per i servizi esportati è la stessa dell'aliquota IVA applicabile. Per le merci esportate, le aliquote di rimborso dell'IVA vanno dallo 0% al 13%. Esiste una formula prescritta per determinare l'importo del rimborso, in base alla quale il rimborso completo dell'IVA a monte non è disponibile per molte merci esportate e l'esportatore dovrà sostenere diverse percentuali di costi dell'IVA all'esportazione.

Inoltre, alcune attività imponibili, tra cui alcuni tipi di vendita di beni, servizi e transazioni transfrontaliere, sono esenti da IVA. A tale riguardo, la relativa IVA a monte sostenuta non può essere detratta o rimborsata.

L’aliquota per i contribuenti IVA di piccola entità è del 3%. Dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2027, l’aliquota IVA per i piccoli contribuenti è ridotta dal 3% all’1%.

Cartel3.jpg
Cartel4.jpg
Cartel5.jpg
Cartel6.jpg
Cartel7.jpg

LA NOSTRA PRESENZA IN CINA

La nostra sede di Shanghai può contare sul supporto di uno studio di Commercialisti e Revisori fondato nel 2015 composto da 6 Partners oltre a uno staff di 10 persone che operano quotidianamente negli ambiti della revisione, elaborazione delle buste paga, contabilità, assistenza fiscale e compliance. 

Necessiti di supporto in Cina?

 
Contattaci

0363 360254

info@studio-bcs.com

Persona Controllo del telefono
bottom of page